mercoledì 6 giugno 2012

Francesca Sommantico - La maledizione

Conosci tu come la conosco io
è una maledizione,
la maledizione delle parole.
Le cerchi a combaciare nel gioco ad incastro.
Le spezzi,
le modelli
ma mai,
mai sono giuste.
Sempre un passo indietro,
sempre un pezzetto in meno.
Sensazioni indicibili,
parole che si sgretolano.
Sfuggono di mano
e tu a rincorrere,
ricordare,
riportare alla memoria,
imprimere su carta.
D’inchiostro sono le tue dita come le mie,
liquide si stendono nell’anima marea.
Depredano,
depredano e t’incazzi
per le sfumature che sbavano
a rovinarti il dipinto.
Riprovi e riprovi
ma le liquide dita incapaci l’anima tutta
mai potranno riprodurre.