giovedì 3 maggio 2012

Sandra Carresi - Pensieri e travestimenti


Ho provato in tutti
i modi
nei miei travestimenti.

Sono venuto
sotto il boschetto
di betulle,
e sono entrato dentro
i rami ormai fitti e verdi.

Dal tappeto morbido
color oliva,
sono saltato
sulle ringhiere
del porticato.

Sono arrivato
perfino
al terrazzo della tua camera.

Ma Tu,
non so…,
indifferente,
e triste,
mi guardi ma…,
non mi riconosci.

Sei arrabbiata,
sei delusa,
sei …, non Tu.

La mia partenza,
non era voluta,
ma dai nostri discorsi,
lunghi, tortuosi e misteriosi,
dovresti saper
riconoscermi.

In fondo,
siamo tutti,
sotto lo stesso
cielo.