domenica 6 maggio 2012

. . . Il mio cuore è tuo . . .

Una storia come tante altre, due semplici ragazzi ormai non più giovani, ma neanche adulti che vivono giorno dopo giorno la loro storia d'amore come se il mondo non esistesse, come se fuori dal loro ''Universo'' nulla è cosi importante . . . un giorno come molti altri, in una città qualsiasi del mondo, questi due innamorati si incontrano come spesso accade, felice e spensierati, con tanta voglia di passare più tempo possibile insieme.
Il sole splende in celo e la temperatura mite, rende tutto molto piacevole, una bellissima domenica di primavera da passare al parco, fantasticando sul futuro prossimo . . . un futuro insieme . . . lei come sempre in ritardo e lui paziente la saluta, come se il ritardo non esistesse, o almeno non è cosi importante da dargli peso:

Lui : Ei Amore !
Lei : Ciao Amore ! 



Il saluto di risposta non è come sempre, dei dubbi iniziano a nascere dentro la mente del ragazzo . . .

Lui : Amore Cos'hai ?
Lei : No Niente !
Lui : Amore Dai Dimmelo !
Lei : Amore . . . Guarda devo andare in ospedale perchè ho un problema ai polmoni.
Lui : Oddio ! E quando Dovresti Andare ?
Lei : Domani Mattina.
Lui : Ah, va bene . . . Spero Che Vada Tutto Bene.
Lei : Non Credo . . . se l' operazione andrà male, molto probabilemente dovranno verra leso anche il cuore . . . e potrei morire.
Lui : Cosa ?
Lei : Amore per favore stai tranquillo . . . Qualsiasi cosa succeda io ti aspetterò . . . In Paradiso.


Lui la bacio e la strinse forte, come se fosse l'ultima volta che poteva tenerla tra le braccia, l'ultima volta che l' avrebbe vista così . . . bella da sentirsi morire.

La notte sembrò come non dover passare mai, il mattino di buon ora il ragazzo arrivò in ospedale ed aspetto la fine dell' operazione . . . purtroppo la ragazza non ce la fece e mori durante l'operazione . . . Il ragazzo fermò il dottore che aveva appena dato la notizia ai famigliari e gli chiese di controllare se il suo cuore era compatibile per donarlo alla ragazza.
I dottori visitarono il ragazzo e constatarono che il cuore era compatibile e gli chiesero se era sicuro di donarglielo, perchè cosi sarebbe morto . . . la risposta fu immediata:

Lui : Si, voglio farlo a tutti i costi.


Il ragazzo donò il cuore alla ragazza . . . e morì.

La ragazza al suo risveglio trovò tutti i suoi amici . . . I genitori . . . Ma non vedeva lui . . . E piangendo disse : mamma perchè non è venuto ?
La madre: tesoro non so come dirtelo . . . Il cuore che tu hai ricevuto è il suo . . . Ha voluto donartelo.
Lei : No! ti prego mamma dimmi che non è vero ! 


La madre la abbraccio e la tenne stretta mentre lei piangeva e si disperava . . . avrebbe voluto morire, per ritrovarlo . . . non avrebbe voluto vivere una vita senza di lui.



Alla fine la madre gli porse una lettera che lui gli aveva dato poco prima di entrare in sala operatoria . . . La ragazza la aprì ed iniziò a leggere:


Amore mio quando leggerai questo messagio io sarò nell' adilà . . . Non preoccuparti per me io ti guardo da lassù e quando sentirai dei brividi sulla pelle sono io che ti sto accanto . . . Il mio cuore è sempre stato tuo, ecco perchè ho voluto donartelo . . . Continua a vivere la tua vita sulla terra e quando sarai anziana e arriverà la tua ora mi troverai . . . Ti amo Piccola mia ricordalo.

Dopo qualche giorno, uscita dall' ospedale, la prima cosa che fece fu quella di andare sulla tomba del ragazzo e li davanti non potè che scoppiare a piangere e cadere in ginocchio . . . e disse: Amore ti prometto che mi prenderò cura di questo cuore . . . ti prometto che ti amerò per sempre . . . e nessun altro potrà prendere mai il tuo posto . . . sei e sarai sempre la mia vita . . . ed un giorno potrò di nuovo abbracciarti e baciare le tue magnifiche labbra. 

Ispirato al web